dolci di carnevale golosi
Blog

I dolci di carnevale più golosi

Durante l’anno ci sono tante feste che allietano la popolazione delle varie città con allegria e folklore ma, una su tutte ha la particolarità di essere devastante e allegorica in ogni sua forma e colore, si sta sicuramente parlando del Carnevale.

È una festa che si celebra prevalentemente nei paesi cristiani nel mese di Febbraio, con musica, allegria e tantissimi dolci tipici da gustare.

In ogni parte del mondo, il Carnevale è visto come una festa ricca di dolci di carnevale da sfornare sia a casa che in giro per le varie piazze. Ogni regione d’Italia, giusto per rimanere all’interno dei confini italici, ha una sua ricca tradizione di dolci da sfornare nel periodo della festa di Carnevale e ogni ricetta si riscopre avere una lunga tradizione secolare.

I dolci più tipici e apprezzati di questa bella festa sono sicuramente rappresentati dalle zeppole che in base alla regione in cui vengono sfornati possono assumere un nome diverso, tipo crostoli o frappe.

Questa tipologia di dolci è rappresentata da una serie di striscioline che vengono fritte per pochi minuti in olio bollente e poi ricoperte di tantissimo zucchero a velo. Sono prevalentemente prodotti anche a livello industriale in quasi tutte le regioni d’Italia.

Al sud e precisamente in Calabria, in Campania, in Umbria e in Basilicata vengono chiamati zeppole, in altre regioni d’Italia come il Lazio soprattutto nelle zone di Roma e Viterbo vengono chiamate frappe.

Andando più su e quindi salendo nelle regioni del nord come il Trentino-Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia vengono chiamati crostoli.

Altri dolci tipici del carnevale molto conosciuti sono sicuramente i ravioli di castagne che vengono prevalentemente preparati nelle Marche e in qualche zona dell’Abruzzo. I ravioli di castagne vengono preparati con un impasto contenente castagne, cioccolato fondente e liquore, lavorati a mano fino a far prendere la forma dei veri e propri ravioli, hanno anche una lunghissima conservazione.

Sempre al centro-sud con Abruzzo, Marche, Puglia e Calabria si trovano squisiti dolci simili ai ceci e chiamati cicerchiata al centro Italia e cicerata al sud. Questi gustosissimi finti ceci vengono preparati con farina, buccia di limone grattugiata possibilmente bio, burro, zucchero e miele dopo averli fritti in olio di semi di girasole. Possono essere anche ricoperti di scaglie di cioccolato finissimo colorato.

Il carnevale per eccellenza si festeggia senza ombra di dubbio a Venezia e anche qui ci sono dolci tipici della festa chiamati fritole veneziane. Sono tipiche frittelle di Carnevale preparate con lievito di birra, uova e tantissimo latte per ottenere una morbida pastella, dopo averle fatto lievitare si friggono in olio bollente e cosparse alla fine di uvetta, pinoli e zucchero semolato, in base al gusto di chi le impasta.

In laguna ne vengono prodotti a migliaia per la gioia di veneziani e turisti che sbarcano da ogni parte del mondo per festeggiare e godere del carnevale fra i più belli al mondo.

Considerazioni sui dolci del Carnevale

Come si è potuto constatare in giro per l’Italia nel periodo della festa del carnevale vengono prodotti molti dolci tipici da gustare e deliziare, seguendo comunque antiche ricette degli avi che non sono quasi mai state modificate nel corso degli anni.

Il carnevale è una festa che mette allegria ed è giusto festeggiare assaggiando dolci tipici che vengono preparati prevalentemente in questo periodo di febbraio. Ogni regione ha le sue tradizioni ma molte sono accomunate fra loro e per questo e altri motivi l’Italia è considerata il Bel Paese.

Conclusioni

Ogni festa dell’anno ha delle tradizioni, ma la festa di carnevale che tanto piace soprattutto ai bambini di ogni età ha il suo fascino particolare e molto goloso. I dolci tipici che vengono preparati prevalentemente nel mese di febbraio racchiudono tante tradizioni contadine tramandate fino ai giorni nostri.

Similar Posts